Roma, Fiera Più Libri, Più Liberi.

incontri romaAmore, tradimenti e saggistica nelle conferenze promosse da Nulla Die

Nel corso della dodicesima edizione della fiera nazionale della piccola e media editoria svoltasi a Roma dal cinque all’otto dicembre 2013, la casa editrice Nulla Die di Piazza Armerina ha organizzato due conferenze con autrici e autori di narrativa e saggistica nella giornata di domenica otto dicembre. Il primo incontro ha avuto come tema: “Amore e tradimenti. Quante letture?” Ne hanno parlato Domenico Astuti (Grand’Hotel Des Bains), Valentina Bellettini (Eleinda), Giuseppe Cagnato (Gli imbecilli? Stanno tutti bene), Laura De Angelis, Lucia Guida (La casa del pergolato di glicine), Chiara Listo e Giuseppe Vitale, (London Calling: End of an era), Maurizio Milazzo (Strada facendo), Franco Monaca, Paolo Monelli (Il richiamo delle ragazze Grinta) e Massimo Pisetta (il Caso del Motociclista). I lavori sono stati coordinati da Antonella Santarelli. Nel corso dell’incontro, gli autori, oltre a presentare la propria produzione, hanno messo in evidenza come le definizioni di “amore “ e “tradimenti” siano molteplici costituendo da sempre fonte ricca di spunti per le narrazioni.

Il secondo appuntamento ha riguardato “La trama narrativa nella saggistica di Nuovo Ateneo”. Sono intervenuti Maria Rosaria Bianchi (Un consapevole impossibile amore), Francesco Ciresi e altri giovani architetti (15 per 15. Nuovi Sguardi su Roma), Eugenio Gobbi (Venticinque paesi, Cento viaggi), Antonettore Maury (Ma che vita di m… anager) e Antonella Santarelli (Piazza No MUOS). Nuovo Ateneo è la collana di saggistica di Nulla Die e il dibattito ha avuto modo di spaziare dalla riforma dei manicomi giudiziari di cui ha parlato Maria Rosaria Bianchi, psichiatra, alle nuove forme di architettura nella città di Roma (a cura di giovani dottorandi della Sapienza), all’impresa italiana incapace di gestire al meglio le risorse umane (tema dibattuto dai manager Antonettore Maury ed Eugenio Gobbi), alla lotta popolare contro l’impianto di comunicazione satellitare (MUOS) della Marina Militare Americana in fase di installazione all’interno della millenaria sughereta di Niscemi (a cura dei sociologi Salvatore Giordano e Antonella Santarelli).

“La narrazione nasce per passione e la buona trama narrativa è ben evidente anche nella trattazione di contenuti specialistici e di informazione” affermano con convinzione i redattori di Nulla Die che si augurano che la piccola editoria possa resistere alle grandi difficoltà del mercato che oggi penalizza il “piccolo editore indipendente”.

 

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...